Come viaggiare con la sacca da golf?

Come viaggiare con la sacca da golf?

Ci capita spesso di esplorare mete golfistiche esotiche, dentro e fuori dall’Europa, ma non ci siamo mai posti un problema: in tutto questo, dove mettiamo la sacca da golf?

I golf addict più navigati avranno imparato da tempo come fare, magari tra un errore all’altro. In questo articolo, vogliamo tendere una mano anche ai meno esperti, che si stanno preparando per il loro primo viaggio sacca in spalla.

Usa una sacca di alta qualità

La regola zero è usare una sacca da golf di alta qualità, anche se non necessariamente in pelle di alligatore. Più che una sacca, opta per una vera e propria custodia rigida dotata di imbottitura interna e di lucchetto. In questo modo, la tua attrezzatura sarà protetta anche contro eventuali sballottamenti e calpestamenti in fase di trasporto.

Per facilitare gli spostamenti, scegli inoltre un modello dotato di rotelle o procurati un carrellino per i bagagli.

Metti scopa e secchio nella sacca

A onor del vero, scopa e secchio sono l’alternativa economica (e abbastanza buffa) di un dispositivo specifico per la protezione delle mazze da golf: se vuoi andare sul sicuro, è molto meglio procurarti l’originale.

Il dispositivo di protezione consiste in una sorta di ombrellino metallico da mettere dentro la sacca da golf, sopra le attrezzature. L’asta rigida evita che la sacca si accartocci o si pieghi nel corso del viaggio, insieme al suo delicato e prezioso contenuto. L’ombrello protegge le teste delle mazze da eventuali colpi.

Le aste di supporto si trovano online per poche decine di euro, anche se conviene sempre spendere qualcosina in più per un prodotto di qualità. Se però ti rendi conto di esserti mosso tardi, puoi sostituire il tutto con il succitato manico di scopa con secchio: il manico eviterà che la sacca si accartocci, mentre il secchio proteggerà le teste delle mazze.

Abbonda con asciugamani e pluriball

Pur usando una sacca da golf di alta qualità e un’asta di supporto, lasciare tanto spazio dentro la sacca può essere un problema. Il tuo obiettivo è evitare che le mazze da golf si muovano e sbatacchino tra loro, aumentando così il rischio di incidenti.

Online puoi trovare apposite protezioni per le teste di driver e putter, un ottimo inizio. Oltre a queste, potresti voler usare anche asciugamani e fogli di pluriball per avvolgere ogni singola asta. In questo modo eviterai che si muovano per la sacca e che sbattano tra loro.

Informati sulle condizioni di aereo o treno

Ciascuna compagnia aerea o ferroviaria ha le proprie regole, il che rende difficile dare indicazioni valide sempre, al 100%. Ad esempio, non è detto che i portabagagli sui treni siano abbastanza grandi per ospitare una sacca da golf; in casi del genere, potresti dover pagare un supplemento o dover lasciare la sacca in uno scompartimento separato.

Spedisci tutto a destinazione

In alcuni casi, la soluzione più semplice è imballare l’attrezzatura e spedirla a destinazione mediante corriere. In questo modo, puoi scegliere il corriere che ti ispira più fiducia e monitorare il viaggio della tua sacca minuto per minuto. Ciliegina sulla torta, non sei nemmeno costretto a portare il peso della sacca da un capo all’altro dell’aeroporto o della stazione.

Questa soluzione è così comoda da essere diventata un’opzione in fase di prenotazione del viaggio. Alcune compagnie aeree e ferroviarie offrono la possibilità di spedire i bagagli più ingombranti direttamente in albergo o a casa, purché entro determinati range di peso e dimensioni.

Questo tipo di invio costa tendenzialmente meno del corriere meno. Purtroppo, però, offre anche meno garanzie riguardo le tempistiche.


Copyright- Tutti i diritti sono riservati.
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Golf Addict..