Quanto ci mette un campo da golf a “rimettersi”, dopo un torneo?

Quanto ci mette un campo da golf a “rimettersi”, dopo un torneo

I campi da golf sono ecosistemi delicati: per mantenere l’aspetto ordinato che tutti amiamo, servono ore di manutenzione quotidiana. Tutte le piccole disattenzioni dei giocatori – le zolle divelte, i tee abbandonati sul campo… – non fanno che rendere questo processo più complesso.

Questo vale per le giocate quotidiane. Immagina cosa significhi un intero torneo, per un campo da golf. Cosa succede, una volta che i Professional hanno levato le tende?

Cosa succede a un campo da golf, durante un torneo

Bisogna ammettere una cosa: in media, un Pro è meno “distruttivo” di noi comuni mortali. Durante un torneo, è quanto meno più difficile che qualcuno faccia volare zolle per uno swing discutibile. D’altra parte, ci sono tanti giocatori che calcano il campo e che lo fanno per giorni consecutivi. Soprattutto, non sono soli.

Gli elementi più distruttivi, durante un torneo, sono tutti coloro che seguono i golfisti. Se il torneo viene trasmesso in televisione o su internet, ci saranno dei cameraman con le loro attrezzature; i cavalletti di queste ultime lasciano inevitabilmente delle tracce. Il peggio arriva però dal pubblico.

Immagina migliaia di persone che seguono il torneo, facendo avanti e indietro sull’erba. Ovviamente si tengono in aree ben definite, ma il loro passaggio è comunque stressante per il terreno. Basta infatti il loro peso per schiacciare il terreno e renderlo più denso, con conseguenze negative per le radici delle piante. Senza poi contare gli effetti immediati sull’erba, schiacciata da migliaia di piedi grandi e piccoli.

La manutenzione durante il torneo

Ebbene sì, ospitare un torneo può essere un affare complesso. Per questa ragione, la preparazione inizia nei giorni precedenti: la manutenzione ordinaria viene curata nei minimi dettagli, affinché i campioni trovino un percorso impeccabile. Sempre per questa ragione, molti golf club fanno allenare i giocatori in aree diverse del campo, per eseguire la manutenzione senza disturbarne la preparazione.

La parte complicata inizia però insieme al torneo. La manutenzione viene infatti eseguita anche durante le competizioni, sia tra una buca e l’altra sia tra una giornata e l’altra. Decine di addetti rimettono le zolle al loro posto ed eliminano eventuali oggetti rimasti nell’erba, che potrebbero far rimbalzare le palline in modo inaspettato.

Nei casi limite, quando si forma una vera e propria buca lungo il percorso, gli addetti alla manutenzione la riempiono provvisoriamente. Alcuni usano la sabbia, che però potrebbe rivelarsi problematica per il gioco: meglio un mix di terriccio, sabbia e materiale organico, che abbia pressapoco la stessa consistenza del terreno circostante.

Benché l’erba venga tagliata prima del torneo, a volte è necessario farlo anche durante le giornate delle gare. Dipende dal tipo di percorso, ma alcuni campi da golf richiedono un trattamento quotidiano, specie nei periodi più caldi dell’anno. Pochi millimetri in più di erba potrebbero cambiare il modo in cui la pallina scorre sul terreno.

La manutenzione dopo il torneo

Dopo il torneo, possono servire diverse settimane affinché il campo torni esattamente come prima. Se l’evento ha avuto luogo in estate, i segni possono rimanere anche per uno o due mesi. Molto dipende dalla lunghezza dell’evento e dal numero di persone coinvolte, però.

Un campo da golf che ha ospitato un torneo deve passare attraverso un giro di manutenzione straordinaria. Il terreno è stato infatti schiacciato dal passaggio di migliaia di persone e va quindi fatto respirare. In più punti, l’erba è da sostituire quanto meno in parte, in quanto rovinata dai passanti o dal gioco.

Un socio comune, può comunque usare il campo nei giorni successivi al torneo? Dipende dal club e dai lavori da fare, ma a qualcuno piace calcare il percorso ancora fresco di evento: è un po’ come se si la competizione fosse ancora nell’aria.


Copyright- Tutti i diritti sono riservati.
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Golf Addict..